Una residenza “flessibile” al cambiamento